LE TIPOLOGIE DI RAPPORTO TRA ODONTOIATRA E PAZIENTE: DAL PATERNALISMO ALLA RECIPROCITÀ

Articolo di Michele Cassetta su “Il Dentista Moderno”

Gli importanti cambiamenti in corso richiedono oggi all’odontoiatra nuove competenze fino a ieri considerate non indispensabili. Non basta più “saper fare”, ma è divenuto necessario comunicare all’esterno dello Studio queste capacità e rendersi competitivi sul piano delle strategie economiche per tenere il passo con i nuovi modelli di riferimento. Tuttavia, affinché non venga eccessivamente snaturata l’essenza della relazione tra odontoiatra e paziente, è importante ricordare che l’obiettivo finale di tale rapporto deve rimanere lo sviluppo di un’alleanza terapeutica, in grado di alimentare fiducia e soddisfazione reciproca. Come negli altri campi della Medicina, anche in Odontoiatria sarebbe auspicabile che si facesse riferimento a un modello di intervento “bio-psico-sociale”, nel quale non si tende più a curare esclusivamente la patologia, ma a “prendersi cura della persona” nella sua interezza, favorendo un’interpretazione più olistica del rapporto con il paziente.